domenica 23 giugno 2019

Festa Multiculturale 2019: da 16 anni ci trovate al bar della Festa!



Domenica 7 luglio potrai incontrare le donne dell’Associazione, 
scambiare due parole, potremo darci un appuntamento 
per parlare di progetti comuni.

Vi aspettiamo al bar!

lunedì 1 aprile 2019

5 x 1000 - Sostieni l'Associazione Vagamonde

Un piccolo gesto per noi così importante

Dona il tuo 5x1000 all’Associazione Vagamonde cf.92120960346

16 anni di lavoro sociale a Parma

Ogni anno progettiamo e realizziamo progetti sociali rivolti a donne del nostro territorio e provenienti da tutto il mondo.



Come fare:


1. Compila la scheda CU, Modello 730 o Unico

2. Firma nel riquadro indicato come “Sostegno del volontariato e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale” (il primo a sinistra nella scheda)

3. Indica nel riquadro il nostro codice fiscale: 92120960346


Per chi non è tenuto a presentare la dichiarazione:


1. Compila la scheda CU

2. Inserisci in busta chiusa e intesta a: Destinazione 5x1000 IRPEF, Tuo Nome e Cognome, Tuo Codice Fiscale

3. Consegna gratis presso: uffici postali, sportelli bancari o intermediari abilitati


La destinazione del 5 per mille non modifica l’ammontare dell’imposta.

La scelta di destinazione del 5 per mille e quella dell’8 per mille (Legge 222/1985) sono tra loro indipendenti.

mercoledì 6 marzo 2019

La libertà delle donne libera tutti - manifestazione 8 marzo 2019 - Ass Vagamonde presente!





8 marzo 2019
La libertà delle donne libera tutti
ore 18 ritrovo in piazzale Santa Croce


L’otto marzo saremo in piazza perché..

… vogliamo manifestare la nostra determinazione a non restare in silenzio e a non accettare nessun disegno politico che sacrifichi la nostra possibilità di realizzarci, di autodeterminarci e di esprimerci liberamente in tutta la nostra bellezza, nella nostra differenza e nella nostra complessità.

… vogliamo denunciare che in Italia più del 70% dei medici si dichiara obiettore di coscienza, rendendo l’accesso all’aborto legale sempre più difficoltoso, mentre aumenta con preoccupazione il numero degli aborti clandestini.

… pretendiamo che in un rapporto di coppia la violenza non possa e non debba entrare. Al contrario di quanto ci hanno insegnato, noi donne non dobbiamo sopportare nulla né salvare nessuno. Dobbiamo però imparare e convincerci che dove c’è controllo, possesso e violenza non potrà esserci amore, mai.

… siamo contrarie a ogni forma di omofobia, transfobia e discriminazione verso chi non si riconosce nelle identità binarie del maschile e del femminile

… non vogliamo più essere acrobate, funambole o equilibriste, sempre all’eterna ricerca di una possibile - o impossibile - conciliazione tra i tempi di vita, di lavoro e di cura. Cura che, con la destrutturazione dello stato sociale e il permanere di ruoli tradizionali all’interno delle famiglie, continua a ricadere sempre più pesantemente sulle spalle delle donne.

Per questi e tanti altri motivi l’otto marzo saremo in piazza PER METTERE IN DISORDINE QUELL’ORDINE “NATURALE” CHE CI VORREBBERO IMPORRE E CHE NOI, CON DETERMINAZIONE E CON IL SORRISO, RIFIUTIAMO.

venerdì 7 dicembre 2018

Viva i diritti




“Viva i diritti” mercoledì 12 dicembre 2018, al Teatro al Parco, alle 11.30 per le scuole e alle 20.30 per la cittadinanza.

Si conclude il 12 dicembre 2018, al Teatro al parco, la rassegna “Viva i diritti!” organizzata dall’Assessorato alla Partecipazione e Diritti dei cittadini del Comune di Parma, in collaborazione con Teatro Del Cerchio, cooperativa Giolli, Teatro del Tempo, Festina Lente Teatro e Vagamonde, Teatro delle Briciole, Compagnia Era Acquario, Teatro Necessario, Zona Franca, Fa.Ce.

In scena attrici e attori, danzatori e danzatrici, mime, narratori delle associazioni teatrali coinvolte impegnati a replicare una parte della performance già realizzata all’aperto: inoltre un video realizzato dall’ufficio comunicazione del Comune di Parma racconterà le reazioni delle persone che hanno assistito, dal 6 ottobre al 1 dicembre, alle azioni teatrali che si sono svolte sotto i Portici del Grano, in Piazza Garibaldi, in Piazzale Lubiana, in alcuni caffè della città, in Piazza Ghiaia, al Ponte Romano, sotto i Portici dell’Ospedale Vecchio.

Saranno la giornalista e conduttrice Rose Ricaldi e l’attore Bruno Stori a condurre la messa in scena e a narrare quanto accaduto nelle piazze nei mesi di ottobre e novembre: un filo rosso accompagnerà le varie performance che, da singole azioni teatrali, daranno vita a un lavoro corale. L’evento conclusivo narrerà di diritti e racconterà l’importanza dello sviluppo e della coesione sociale attraverso l’affermazione e la difesa dei diritti stessi.

La rassegna fa parte del calendario di iniziative di Parma città dei diritti, organizzato per celebrare i settant’anni dalla firma della Dichiarazione Universale dei diritti umani. Un calendario di eventi, performance e azioni teatrali, incontri, per incentivare una riflessione sui diritti e i doveri individuali e collettivi, per riflettere e interrogarci su diritti ancora negati, già acquisiti ma messi in discussione, ancora da raggiungere.

domenica 25 novembre 2018

Le Vagamonde a TEDxParma!



Esiste un teatro che cambia il mondo? 
Un teatro che esce dai teatri, che va incontro alle persone e che abita nel mondo? 
Esiste eccome!
Ce lo racconta Andreina Garella di Festina Lente Teatro a Tedx Parma  
insieme a Sokhna Mariama Diakhate dell'associazione Vagamonde